martedì 5 febbraio 2013

Alitalia? Più pericolosa di EasyJet e Ryanair




Le disgrazie non arrivano mai da sole, dice il proverbio. A sperimentarlo in questi giorni è la nostra scalcagnata compagnia di bandiera, in quel che appare come un tracollo senza fine. Tracollo in senso lato e in senso stretto, in senso economico e dei vettori in cui appare la famosa livrea. 

Dopo il pasticcio della Carpatair, per il quale non basterà eliminare il logo dall'aereo incidentato per cancellare una storia d'amore e d'affari mal terminata, l'immagine di Alitalia è nuovamente compromessa dal rapporto 2012 della Jacdec (Jet Airliner Crash Data Evaluation Centre), agenzia tedesca che monitora incidenti e disastri aerei anno per anno, stilando in seguito un ranking di affidabilità delle compagnie aeree.

Nel rapporto, la compagnia di bandiera occupa soltanto il 38° al mondo, con un punteggio di 0,105. A precedere Alitalia numerose compagnie lowcost e tra queste EasyJet e Ryanair, rispettivamente con il 17° ed il 32° posto. Dato il ruolo strategico ricoperto da Alitalia, la posizione occupata nel rapporto Jacdec è quanto meno deludente.

A guidare la classifica dell'anno 2012 è la finlandese Finnair, seguita a breve distanza da Air New Zealand e da Cathay Pacific, compagnia di Hong Kong. Fuori dal podio due compagnie degli Emirati Arabi Uniti: Emirates ed Etihad Airways.

È possibile consultare il rapporto di Jacdec a questo link.

Nessun commento:

Posta un commento