giovedì 7 febbraio 2013

Discriminazione femminile: Italia all'80esimo posto



In Italia le discriminazioni di genere si acuiscono. La conferma arriva dal "Global Gender Gap" Report del 2012, realizzato dal World Economic Forum, che piazza l'Italia all'80esimo posto tra i 135 stati analizzati. Il Paese perde sei posizioni rispetto al 2011, scavalcato quest'anno da Brasile, Colombia, Kenya e Cipro. Tra i paesi europei, l'Italia occupa la quint'ultima posizione: peggio dello stivale Ungheria, Grecia, Malta e Albania.

Guardando agli indicatori secondari, l'Italia occupa solo il 101esimo posto in relazione alle opportunità economiche riservate alle donne ed il 74esimo posto per l'equità di genere in ambito politico. Migliore, ma relativamente, il grado di discriminazione nell'istruzione: l'Italia è 65esima.

The Global Gender Gap Index 2012

Nessun commento:

Posta un commento